Salta al contenuto principale

INSIEME,

troviamo soluzioni

comprimi barra di ricerca
 

Briciole di pane

Home / Natale nel Garda trentino

Natale nel Garda trentino

Diamo un’occhiata agli eventi che si stanno preparando

24/11/2017

Negli ultimi anni le presenze turistiche, specie italiane, nel mese di dicembre sono aumentate di molto nel Garda trentino. Sicuramente gli eventi che da anni si stanno organizzando ne hanno favorito il successo, e l’attenzione verso una località che altrimenti è al di fuori delle consuete méte invernali.

Il fatto è che ci sono comunque persone che amano viaggiare anche nei mesi più freddi, e che sono poco interessati alla neve e a quello che essa offre, attirando peraltro decine di migliaia di turisti in tutto il Trentino. Il Garda trentino ha saputo intercettare questo movimento turistico, e proporsi anche come mèta invernale, anche se legata molto ai programmi natalizi. Il fatto però che la crescita delle presenze anche in dicembre sia costante apre un ragionamento, che se pur condizionato dalle buone condizioni atmosferiche, potrebbe portare anche ad un lavoro nella stagione morta, almeno per le strutture aperte.

Ovviamente la presenza turistica non significa automaticamente presenza commerciale, ma va da se che se c’è gente che gira qualche beneficio arriva a molti. Ecco, quindi, che l’Apt Garda Trentino sostiene il progetto da anni, promuovendo e, in alcuni casi, costruendo un pacchetto turistico finanziando un ricco programma di eventi nel mese di dicembre.

Vari soggetti, fra cui dalle associazioni dei commercianti alla Pro Loco Riva, dal Comitato Ville del Monte ad altri s’impegnano per dare vita ai vari appuntamenti. Le amministrazioni comunali poi danno il loro contributo sostenendo nelle richieste i vari organizzatori, dunque una complessa macchina che copre con la propria attività eventi quali Il Mercatino di Natale di Arco, evento che da anni è entrato a far parte del circuito dei mercatini trentini che tanto successo ancora riscuotono. Attorno alla principale attrattiva - le casette - un nutrito programma di appuntamenti riempie le giornate di apertura programmate dal 17 novembre al 7 gennaio 2018.

Un altro Mercatino, altrettanto bello e suggestivo è quello di Canale di Tenno, il quale si ripropone sotto gli avvolti, nelle vecchie cantine, nelle stalle di una volta che costellano il piccolo borgo del tennese. È aperto nei principali week end di dicembre.

Di Gusto in Gusto, invece, è il mercatino gastronomico che riaprirà i battenti a Riva da tre dicembre al 7 gennaio, riproponendo piatti e vini del territorio in un’atmosfera natalizia creata con addobbi di luminarie in città, spettacoli sulle strade e attrazioni.

A Riva la Casa di Babbo Natale è un successo consolidato, è ubicata al pianterreno della Rocca per tutto il mese di dicembre. Un punto d’incontro per le famiglie e un’attrazione per i bambini coinvolti negli incontri con elfi e giochi. All’interno della Casa di Babbo Natale si trova L’Accademia dell’Elfo, il pacchetto turistico che propone i soggiorni negli alberghi aperti per godere appieno delle varie proposte e, in particolare ai bambini, per iniziare un percorso che li porterà al diploma di Elfi provetti. Per dare ancora più vivacità al mese sono programmati poi una serie di piccoli altri eventi, come La Corsa dei Babbi Natale, esposizione di presepi, concerti di cori e tant’altro.

Insomma, il Natale sul Garda Trentino è veramente ricco di appuntamenti per tutti i gusti, grazie ai volontari che si prodigano per far sì che tutto riesca nel migliore dei modi, impegnandosi affinché tutto vada per il meglio facendo i conti con tanti problemi, crescenti rispetto ad un passato anche recente, ma con la volontà di fare.

Il nostro mondo, commerciale e turistico, dovrebbe collaborare quindi per la buona riuscita del progetto che non è ne dovuto né scontato, ma poggia su tanta buona volontà e tempo dedicato da chi ha solo voglia di fare a favore del territorio. Non dimentichiamolo, le critiche finalizziamole a una discussione per migliorare, cosa sempre possibile, e lasciamo le polemiche a chi non sa far altro.

Enzo Bassetti