Salta al contenuto principale
foto4 foto3 commercio al dettaglio foto1

INSIEME,

troviamo soluzioni

 
comprimi barra di ricerca
 

Briciole di pane

Home / CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO - D.L "RISTORI"

CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO - D.L "RISTORI"

Decreto "Ristori" a sostegno delle attività economiche più colpite

10/11/2020

Si ricorda che il 28 ottobre è entrato in vigore il D.L. c.d. “Ristori” che interviene in sostegno delle attività economiche colpite più duramente dalle misure di contenimento del virus disposte con il DPCM del 24 ottobre u.s.

Si segnalano, in quanto di specifico interesse per le imprese del settore, le seguenti novità:

contributo a fondo perduto accreditato direttamente sul conto corrente sul quale è stato erogato il contributo ex. art. 25 del D.L. “Rilancio” (per chi non ha ricevuto il precedente contributo, è prevista un’apposita procedura);
- credito d’imposta per i canoni di locazione degli immobili a uso non abitativo e affitto d’azienda anche per i mesi di ottobre, novembre e dicembre 2020;
- cancellazione della seconda rata IMU;
- sono previste ulteriori 6 settimane di assegno ordinario del FIS e di Cassa integrazione guadagni in deroga a partire dal 16 novembre 2020 e il 31 gennaio 2021;
- fino al 31 gennaio 2021 resta precluso l’avvio delle procedure di licenziamento;
- per le imprese che non utilizzano gli strumenti di sostegno al reddito è previsto l’esonero dal versamento dei contributi previdenziali a loro carico, per quattro settimane, con esclusione dei premi e contributi dovuti all’INAIL;
- per le aziende interessate dal DPCM del 24 ottobre, è prevista inoltre la sospensione dei versamenti contributivi relativi ai lavoratori per il mese di novembre.

In allegato trovi la scheda tecnica sul contributo a fondo perduto che sarà corrisposto mediante un duplice binario:

  1. per i soggetti che abbiano già ricevuto il contributo a fondo perduto D.L. “Rilancio”, le somme del nuovo contributo saranno accreditate dall'Agenzia delle Entrate direttamente sul conto corrente bancario o postale sul quale è stato erogato il precedente. La misura del nuovo contributo sarà calcolata applicando un determinato coefficiente alla somma già corrisposta in precedenza (400% per le discoteche, 200% per ristoranti, catering per eventi, banqueting, sale giochi, sale bingo, 150% per bar, gelaterie e pasticcerie);
  2. per i soggetti che non abbiano usufruito del contributo a fondo perduto sopra citato, il ristoro sarà riconosciuto previa presentazione di apposita istanza

Per tutti i dettagli si rinvia alla relativa scheda tecnica.