Salta al contenuto principale
foto4

foto2

foto3foto1

INSIEME,

troviamo soluzioni

 
comprimi barra di ricerca
 

Briciole di pane

Home / Controlli sanitari ufficiali sugli alimenti, gli obblighi entro il 31 gennaio 2020

Controlli sanitari ufficiali sugli alimenti, gli obblighi entro il 31 gennaio 2020

Entro il 31/01/2020 va effettuato il pagamento delle tariffe riferite all’anno 2020 ed inviata l’autodichiarazione all’Azienda Sanitaria

22/01/2020

Chi è tenuto a pagamento e autodichiarazione?

Le tariffe si applicano, tra le altre attività, a stabilimenti di produzione (es. panifici, pasticcerie, ecc.) ed ai depositi all’ingrosso. In particolare sono obbligati al pagamento ed alla presentazione dell’autodichiarazione:

  • le imprese alimentari che svolgono attività produttiva (produzione, lavorazione, trasformazione, confezionamento, deposito, ecc.) e che commercializzano all’ingrosso una percentuale della propria produzione superiore al 50%;
  • gli stabilimenti nei quali si effettua deposito di prodotti alimentari;
  • gli stabilimenti nei quali si effettua esclusivamente attività commerciale e nei quali la vendita all’ingrosso sia in percentuale superiore al 50% rispetto alla vendita al dettaglio.

Chi deve presentare solo l’autodichiarazione?

Le imprese alimentari con attività prevalentemente al dettaglio che, cioè, commercializzano al dettaglio una percentuale della propria produzione superiore al 50%.

Chi è escluso dall’obbligo?

Sono esclusi dall’ambito di applicazione del decreto: i produttori primari; le attività di vendita esclusivamente al dettaglio; le attività di ristorazione pubblica (ristoranti, bar, pizze al taglio, ecc.); le attività di ristorazione collettiva,ma non centri di cottura con pasti trasportati; le attività produttive (pasticcerie, panifici, ecc.) con vendita diretta esclusiva al consumatore.

 

Tariffe e autodichiarazioni

Le tariffe sono suddivise in tre fasce (fascia A - 482 €; fascia B – 964 €; fascia C – 1.807,50 €. Importi comprensivi delle maggiorazione di legge) in base al volume di produzione/commercializzato che l’impresa attesta nell’autodichiarazione.

Il versamento della tariffa dovrà essere effettuato entro il 31 gennaio 2020 e le autodichiarazioni, una volta compilate, andranno presentate o inviate all’Azienda Sanitaria entro lo stesso termine.

Scarica i moduli:

Salvo diverse indicazioni che saranno fornite direttamente dall'APSS prima della scadenza dei termini, il versamento della tariffa deve essere effettuato tramite bonifico bancario sul Conto dell’APSS presso Unicredit Spa – sede di Trento – IBAN : IT 50 X 02008 01820 000000 770 802. Nella causale del versamento deve essere riportata la dicitura “D.Lgs. 194/2008 Finanziamento controlli ufficiali” e la ragione sociale dell’impresa alimentare".

La documentazione, che deve essere corredata della copia di un documento di identità del sottoscrittore nel caso in cui non possa essere sottoscritta in presenza di un addetto dell’APSS, può essere:

  • inviata per posta o consegnata personalmente all’APSS - U.O. Igiene e Sanità Pubblica – Palazzina A, Viale Verona – 38123 Trento; oppure
  • inviata per fax al numero 0461/904697 (modalità consigliata).

 

NOTA BENE
(per i prodotti di origine animale)
Le imprese alimentari che lavorano/commercializzano prodotti di origine animale dovranno inviare/consegnare la documentazione:
a) all’APSS – U.O. Igiene Sanità Veterinaria – Palazzina A, Viale Verona – 38123 Trento; oppure
b) numero fax 0461/904580 (modalità consigliata).

 

Informazioni
Associazioni di categoria e Ufficio Legislativo (tel. 0461/880111)