Salta al contenuto principale
foto4
foto3commercio al dettagliofoto1

INSIEME,

troviamo soluzioni

 
comprimi barra di ricerca
 

Briciole di pane

Home / Mascherine e balli, il chiarimento della Provincia

Mascherine e balli, il chiarimento della Provincia

Il governatore Fugatti precisa le nuove restrizioni introdotte dal Ministero della Salute

18/08/2020 da Ufficio stampa

Dopo l'ordinanza del Ministero della Salute che ha introdotto nuovi obblighi relativi all'uso delle mascherine e ha sospeso l'attività dei locali da ballo su tutto il territorio nazionale, il governatore della Provincia Autonoma di Trento Maurizio Fugatti ha ritenuto opportuno firmare un'ordinanza per fare chiarezza sulle novità che, nelle intenzioni del governo, mirano a contenere una possibile ripresa dei contagi da Covid-19. 

Il provvedimento sospende le attività di ballo in tutto il Trentino sia all'aperto che al chiuso: stop ai balli nelle discoteche o nei locali assimilati destinati a questo tipo di intrattenimento (a titolo esemplificativo, è vietato ballare anche negli spazi comuni delle strutture ricettive, delle spiagge libere o in altri luoghi aperti al pubblico). 

Il governatore Fugatti precisa tuttavia che «non sono vietati gli spettacoli dal vivo, come, ad esempio, i concerti o l’attività dei disc-jockey, ma che questi debbano svolgersi nel rispetto del distanziamento sociale previsto dall'apposito protocollo di sicurezza e, ovviamente, senza che il pubblico che assiste possa mettersi a ballare».

Sull'utilizzo della mascherina, va chiarito che l’ordinanza ne prevede l’obbligo all'aperto, dalle 18.00 alle ore 6.00, ma solamente se le caratteristiche fisiche del luogo in cui ci si trova, ad esempio una piccola piazza od una via, possano determinare il formarsi di assembramenti, anche di natura spontanea e occasionale. 

Le nuove disposizioni resteranno in vigore fino al 7 settembre.

 

Scarica l'ordinanza della Provincia Autonoma di Trento