Salta al contenuto principale
astratto

INSIEME,

troviamo soluzioni

 
comprimi barra di ricerca

ISA ANNI 2023 Circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 15/E del 25 giugno 2024

27/06/2024

Con la circolare n. 15, del 25 giugno 2024, l’Agenzia delle entrate fornisce importanti chiarimenti sull’applicazione degli Isa per il periodo d’imposta 2023 soffermandosi, in particolare, sugli ultimi interventi normativi che hanno modificato la disciplina degli Isa.

I correttivi previsti per il 2023 sono i seguenti: 

  • introduzione di correttivi in relazione al solo periodo d’imposta 2023, al fine di tenere conto delle ricadute correlate al nuovo scenario economico associato alle tensioni geopolitiche, ai prezzi dell’energia, degli alimentari e all’andamento dei tassi di interesse, attraverso l’individuazione di una metodologia statistico-economica utilizzata per la revisione congiunturale straordinaria degli ISA; 
  • individuazione degli indici di concentrazione della domanda e dell’offerta per area territoriale, per tener conto di situazioni di differenti vantaggi o svantaggi competitivi, in relazione alla collocazione territoriale; 
  • individuazione delle misure di ciclo settoriale per tener conto degli effetti dell’andamento congiunturale; 
  • aggiornamento delle analisi territoriali a livello Comunale a seguito dell’istituzione di nuovi comuni e della ridenominazione di altri comuni nel corso dell’anno 2023; 
  • modifiche all’indice sintetico di affidabilità fiscale DM05U (commercio al dettaglio di abbigliamento, calzature, pelletterie ed accessori), relative all’aggiornamento della “Territorialità dei Factory Outlet Center”; 
  • modifiche all’indice sintetico di affidabilità fiscale DG44U (Alberghi, affittacamere per brevi soggiorni, case ed appartamenti per vacanze, bed and breakfast etc.), relative all’aggiornamento delle “aree gravitazionali”; 

Il regime premiale Isa 

La circolare ripercorre la disciplina relativa al regime premiale Isa, riprendendo i contenuti del provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate del 22 aprile 2024, con cui sono state individuate le condizioni necessarie per l’accesso ai benefici premiali previsti per il periodo d’imposta 2023. Al riguardo, viene precisato che, ai sensi dell’articolo 14 del decreto “Adempimenti”, sono stati aggiornati i benefici premiali del regime ISA. In particolare, è stato previsto l’incremento: 

  • da 50 mila euro a 70 mila euro annui della soglia al di sotto della quale non è richiesto il visto di conformità per l’utilizzo in compensazione del credito IVA (i medesimi soggetti sono altresì esonerati dall’apposizione del visto di conformità ovvero dalla prestazione della garanzia per i rimborsi dell’imposta sul valore aggiunto per un importo non superiore a 70.000 euro annui; 
  • da 20 mila euro a 50 mila euro annui della soglia al di sotto della quale non è richiesto il visto di conformità per l’utilizzo in compensazione dei crediti II.DD. e IRAP. 

Informazioni
Servizio fiscale Servizimprese CAF srl, dott. Mauro Longo (tel. 0461/880600)