Salta al contenuto principale
foto4 foto2 foto3foto1

INSIEME,

troviamo soluzioni

 
comprimi barra di ricerca
 

Briciole di pane

Home / Alternanza scuola-lavoro: i contributi della Camera di commercio di Trento

Alternanza scuola-lavoro: i contributi della Camera di commercio di Trento

Le domande di contributo vanno presentate dal 6 al 31 maggio 2019 a mezzo PEC e devono essere relative a percorsi di alternanza scuola-lavoro effettuati e conclusi nel periodo compreso fra l'1 settembre 2018 e il 31 agosto 2019 con durata minima di 40 ore

02/04/2019 da Comunicazione

La Camera di Commercio I.A.A. di Trento aderisce al progetto di sistema “Servizi di orientamento al lavoro e alle professioni” con durata triennale (2017-2018-2019). In particolare promuove l’istituto dell’alternanza scuola-lavoro, metodologia didattica che valorizza l’apprendimento nel contesto lavorativo e integra la formazione scolastica con quella della richiesta di lavoro. Obiettivo principale è quello di integrare e collegare le conoscenze teoriche con l’esperienza pratica, nonché mettere in rete le istituzioni scolastiche con le imprese.

Per promuovere questo incontro è stato realizzato il Registro alternanza scuola-lavoro in cui sono elencate le imprese, i professionisti, gli enti pubblici e privati disponibili a svolgere percorsi di alternanza e apprendistato. La registrazione è gratuita.

Bandi per contributi
Per favorire l’attivazione di percorsi di alternanza scuola-lavoro la Camera di Commercio I.A.A. di Trento mette a disposizione delle imprese dei contributi. 

Bando 2019
Il bando ha una dotazione di risorse pari a 450mila Euro complessivi e intende incentivare il coinvolgimento del mondo del lavoro nella co-progettazione di percorsi formativi con gli istituti scolastici. L’Ente camerale ha anche attivato, tramite la propria azienda speciale Accademia d’impresa, una serie di giornate formative dedicate ai tutor aziendali che accompagnano e assistono gli studenti nell’esperienza presso le imprese (www.accademiadimpresa.it). Il prerequisito per accedere al bando è l’iscrizione nel Registro per l’alternanza scuola-lavoro (RASL), disponibile sul portale https://scuolalavoro.registroimprese.it, che può essere effettuata in modo rapido e gratuito. Le domande di contributo vanno presentate dal 6 al 31 maggio 2019 a mezzo PEC e devono essere relative a percorsi di alternanza scuola-lavoro effettuati e conclusi nel periodo compreso fra l'1 settembre 2018 e il 31 agosto 2019 con durata minima di 40 ore.

Storie di alternanza
L'Ente camerale aderisce inoltre all’iniziativa promossa a livello nazionale da Unioncamere denominata “Storie di alternanza”, premio istituito per valorizzare i racconti dei progetti scuola-lavoro realizzati da studenti e tutor scolastici. Conoscere e far proprie le dinamiche del mondo del lavoro e della sua cultura attraverso la narrazione di storie vissute nel percorso di alternanza è lo scopo di questa iniziativa. Le iniziative più meritevoli saranno premiate.

Informazioni
Ufficio relazioni sindacali e lavoro - Ufficio formazione (tel. 0461/880111 - info@unione.tn.it)