Salta al contenuto principale
foto1 foto4 foto2 foto3

INSIEME,

troviamo soluzioni

 
comprimi barra di ricerca
 

Briciole di pane

Home / Ispezioni nei pubblici esercizi, a Trento presentato il Vademecum della Fipe

Ispezioni nei pubblici esercizi, a Trento presentato il Vademecum della Fipe

Oltre duecento esercenti hanno partecipato alla presentazione del “vademecum” sugli adempimenti igienico-sanitari e in materia di lavoro

12/04/2019 da Comunicazione

TRENTO. Oltre duecento esercenti hanno affollato, ieri, l'auditorium Ivo Perini di Seac, per la presentazione del vademecum di FIPE dedicato alle ispezioni nei pubblici esercizi, intitolata: "Le ispezioni nei pubblici esercizi: tutto ciò che devi sapere". Nel corso dell’incontro è stata presentata la nuova pubblicazione di FIPE sulle ispezioni nei pubblici esercizi, un pratico strumento per le imprese del settore da utilizzare sia come guida in occasione di verifiche da parte dei vari enti sia come raccolta di informazioni per conoscere gli obblighi ai quali corrispondere.

Il convegno, organizzato dall’Associazione dei pubblici esercizi del Trentino e dell’Associazione Ristoratori del Trentino aderenti a Confcommercio Trentino, è stato introdotto dai rispettivi presidenti Giorgio Buratti e Marco Fontanari. Al tavolo dei relatori erano presenti i rappresentanti del Servizio Lavoro della Provincia Autonoma di Trento, dell’Unità Operativa di Igiene e Sanità pubblica dell'Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari di Trento, del Nucleo antisofisticazione e sanità dell’Arma dei Carabinieri, del Corpo di Polizia Locale di Trento - Monte Bondone e della Federazione Italiana Pubblici esercizi. 

«Come ben sapete – ha introdotto i lavori Buratti - gli adempimenti a carico degli operatori, purtroppo, sono molti e non sempre di facile comprensione. In questa ottica la nostra FIPE- Federazione Italiana Pubblici Esercizi - ha realizzato questo vademecum di facile lettura, pratico, che consente a tutti gli esercenti di lavorare con tranquillità e li aiuta nell'applicazione delle normative, in particolare quelle in materia di lavoro, salute e sicurezza ed igiene. Volentieri mettiamo a disposizione dei nostri Soci questo manuale sulle ispezioni nei pubblici esercizi con la consapevolezza che, anche in questa occasione, l'Associazione di categoria dimostra di essere a fianco degli esercenti, concretamente, a sostegno nelle loro attività quotidiane».

«L'Associazione Pubblici Esercizi da sempre intrattiene con gli Organi di controllo locali un prezioso e proficuo dialogo che, fra l'altro, ci consente di lavorare affinché i nostri Soci siano sempre informati, formati e rispettosi di tutti gli obblighi normativi, al fine di adottare comportamenti "virtuosi". Confido che avremo modo, nella parte riservata al dibattito di rinnovare, con franchezza ed esperienza, il rapporto che ci vede protagonisti con i maggiori organi di controllo».

 

«Come Associazione Ristoratori – ha detto Fontanari – sono orgoglioso per l’organizzazione di questo evento soprattutto perché siamo riusciti a riunire a uno stesso tavolo operatori e autorità per un confronto diretto che riguarda le ispezioni a cui sono sottoposte le nostre attività. L’obiettivo dell’incontro è promuovere un dibattito costruttivo tra imprenditori e gli organi competenti in materia di controlli, per approfondire e comprendere i diritti e i doveri degli imprenditori relativamente ai principali aspetti legati alla loro attività, quali la sicurezza degli alimenti e gli obblighi inerenti la normativa sul lavoro. Il vademecum è un utilissimo strumento per creare consapevolezza tra gli imprenditori dei propri obblighi ma anche diritti, nel rispetto delle norme legislative in occasione dei controlli da parte degli organi preposti. Serve inoltre a fornire un supporto che ci aiuti a districarsi nel mondo delle normative e, soprattutto, ad applicarle nel modo corretto. Il tutto con un obiettivo finale rivolto al cliente, al quale dobbiamo sempre garantire la massima tutela».

«La presenza dei responsabili degli organi ispettivi per noi è anche un importante passo per ridurre le distanze tra impresa e Pubblica Amministrazione e per rendere più facile il dialogo tra le due parti. Il vademecum permetterà di capire cosa deve fare un esercente quando arrivano gli ispettori a controllare la sua attività e diventa quindi uno strumento reale in mano all’esercente che fino a questo momento era mancato.  In questo modo vogliamo sostenere le imprese che lavorano nella legalità e combattere l’abusivismo chiedendo regole uguali per tutti e con questo intento solleciteremo le autorità competenti, sia a livello nazionale sia locale».

Al termine degli interventi dei responsabili delle varie unità operative, i soci presenti hanno dato vita ad un vivace dibattito, a testimonianza dell’estremo interesse che l’argomento riveste per le attività del settore. La gestione di un pubblico esercizio, sia esso bar o ristorante, è un lavoro – è stato sottolineato più volte – complesso, che non può essere affidato all’improvvisazione ma necessita di preparazione e continui aggiornamenti.