Salta al contenuto principale
astratto

INSIEME,

troviamo soluzioni

 
comprimi barra di ricerca

Pagamenti elettronici (POS): decorre dal 30 giugno l’applicazione delle sanzioni in caso di mancata accettazione

13/06/2022 da Ufficio stampa

A decorrere dal 30 giugno 2022 i soggetti che effettuano l’attività di vendita di prodotti e di prestazione di servizi, anche pro­fessionale, sono tenuti ad accet­tare anche i pagamenti effettuati attraverso carte di debito e carte di credito; tale obbligo non trova applicazione nei casi di oggettiva impossibilità tecnica.

A decorrere da tale data, nei casi di mancata accettazione di un pagamento, di qualsiasi importo, effettuato con una carta di pagamento elettronica (bancomat o carta di credito) troveranno applicazione le sanzioni previste.

È quanto dispone l'articolo 15, commi 4 e 4-bis, del DL n. 179/2012, come modificato dall’articolo 18 del D.L.36/2022 c.d. PNRR, che ha anticipato al 30 giugno 2022 (anziché al 1° gennaio 2023) il termine per l’applicazione delle sanzioni amministrative pecuniarie nei confronti dei soggetti tenuti all’obbligo di accettazione di pagamenti elettronici, in caso di mancata accettazione, fatto salvo il caso di oggettiva impossibilità tecnica (es. terminale POS fuori uso o assenza di connessione internet).

Ricordiamo che sono obbligati a dotarsi del POS per il pagamento digitale tutte le attività commerciali e di ristorazione (negozi, edicole, bar, ristoranti, pizzerie, pub, gelaterie, macellerie, panifici, ambulanti, ecc.), le attività artigianali (parrucchiere/i, estetiste, ecc.), i professionisti (avvocati, notai, commercialisti, medici) e tutte le attività ricettive (alberghi, campeggi, case appartamenti vacanze, ecc.).

Qualora gli esercenti di dette attività rifiutino di accettare un pagamento, di qualsiasi importo, attraverso carte di debito/credito, l’entità della sanzione è pari a 30 euro, aumentata del 4 per cento del valore della transazione per la quale sia stato rifiutato il pagamento elettronico (POS).

Per informazioni
Ufficio legislativo e Segreteria di Associazione (tel. 0461/880111)