Salta al contenuto principale

INSIEME,

troviamo soluzioni

comprimi barra di ricerca
 

Briciole di pane

Home / Somministrazione a tempo determinato: tutti i vantaggi

Somministrazione a tempo determinato: tutti i vantaggi

14/05/2018

I vantaggi della somministrazione a tempo determinato:

-

Le imprese utilizzano la somministrazione per far fronte ad esigenze temporanee, senza dover integrare il proprio organico.

-

Le aziende che sottoscrivono  contratti a termine devono rispettare  limiti ben precisi indicati dal Jobs Act, limiti a cui la somministrazione invece non è assoggettata.

-

L’impresa che arriva ai 36 mesi di contratto a termine, compresa la somministrazione, con uno stesso lavoratore non potrà più sottoscrivere un contratto a tempo determinato, ma potrà stipulare un nuovo contratto di somministrazione.

-

La somministrazione non deve rispettare i periodi di sospensione, previsti dalla legge, tra un contratto a tempo determinato e l’altro, inoltre non si applica nemmeno il limite quantitativo dell’organico, ma esclusivamente il limite eventualmente previsto dalla contrattazione nazionale applicata dall’azienda utilizzatrice.

-

La vigente normativa prevede per la somministrazione 6 proroghe anziché 5.

-

Inoltre non trova applicazione nemmeno il diritto di precedenza nelle assunzioni a tempo indeterminato, previste invece per i contratti a termine.

-

L’attivazione di un contratto a tempo determinato in somministrazione può essere attivato esclusivamente dalle agenzie autorizzate, ha un maggior costo rispetto al contratto a termine sottoscritto direttamente dall’azienda, ma ciò viene compensato dalla semplicità e dalla flessibilità nell’utilizzo del lavoratore.