Salta al contenuto principale
foto4

foto2

foto3foto1

INSIEME,

troviamo soluzioni

 
comprimi barra di ricerca
 

Briciole di pane

Home / «PAE: 15 anni insieme», un evento di riflessioni e di nuovi stimoli per il futuro del Tavolo di Imprenditoria Giovanile

Comunicato stampa

«PAE: 15 anni insieme», un evento di riflessioni e di nuovi stimoli per il futuro del Tavolo di Imprenditoria Giovanile

TRENTO. Si è svolto ieri sera presso la sede della Cantina La-Vis e Valle di Cembra, l’evento celebrativo dedicato ai 15 anni del PAE - Tavolo di imprenditoria.

13/10/2020

Un evento mirato alla narrazione di quindici anni di progetti, di formazioni, di connessioni, di momenti di networking e di sensibilizzazione sui temi dell'imprenditoria giovanile, dell'innovazione, del ricambio generazionale, delle eccellenze territoriali e molto altro.

In 15 anni di collaborazioni il PAE - Tavolo di Imprenditoria Giovanile, piano composto dai rappresentanti dei giovani imprenditori di Confcommercio, Confindustria, Coldiretti, Artigiani, Cooperatori e Albergatori e co-finanziato dalla Provincia autonoma di Trento nell’ambito delle Politiche Giovanili, ha infatti realizzato più di 90 progetti e coinvolti circa 3.800 giovani imprenditori. 

Ad aprire i lavori l’intervento dell’assessore provinciale Achille Spinelli, il quale ha evidenziato l’importante ruolo del Piano d’Ambito Economico nel diffondere cultura di impresa all’interno del mondo giovanile e sottolineato la centralità della tematica per la Provincia Autonoma di Trento.  

A seguire, i saluti di Clara Campestrini consigliera della Cantina La-Vis e Valle di Cembra e del dott. Geminiani, direttore dell’I.S. per le Politiche Giovanili della PAT e l’intervento del professor Tiziano Salvaterra che nel 2006 ha dato “vita” - in qualità di Assessore all’Istruzione e alle Politiche Giovanili - ai Piani Giovani e all’impostazione attuale delle Politiche Giovanili. Un intervento rivolto non tanto al passato dei Piani Giovani quanto al futuro degli stessi: «È necessario lavorare sui contesti al fine di creare maggiori condivisioni trai i diversi contesti nei quali crescono e si formano i giovani. Strategico anche dare attenzioni alle nuove professioni».

A seguire sono intervenuti i sei giovani imprenditori - provenienti da tutte le associazioni di categoria che compongono il piano - che, nel corso degli anni, hanno retto la presidenza del Tavolo.  Rocco Cristofolini, Ivan Bonvecchio, Elisa Resegotti, Paolo Campagnano, Gianluca Barbacovi e Paolo Zanolli hanno infatti condiviso le loro esperienze e riflessioni e raccontato il progetto più significativo da loro coordinato. 

Le conclusioni invece sono state affidate ad Alessandro Garofalo che ha voluto evidenziare l’importante valore aggiunto del tavolo in termini di “contaminazioni positive e laterali” tra giovani imprenditori provenienti da categorie economiche diverse. Il dott. Garofalo, inoltre, ha evidenziato l’importanza di essere ispirati, motivati, preparati e di avere dei mentori.

L'evento si è svolto a numero chiuso: quaranta gli invitati presenti in sala per garantire il rispetto delle misure legate all’emergenza Covid 19 ma numerosi gli interessati che hanno seguito l’evento in diretta streaming sulla pagina facebook del PAE - Tavolo di Imprenditoria Giovanile.  

«È stato un momento importante per fare il punto sul ruolo e sulle attività del tavolo d’imprenditoria giovanile della Provincia che ha permesso di consolidare i principi e le finalità con cui è nato questo piano d’ambito 15 anni fa ed ora avrà un ruolo importante per affrontare il mondo economico giovanile nell’era di Covid-19. Formazione, digitalizzazione e networking saranno le parole chiave per il rilancio delle giovani imprese» sottolinea Paolo Zanolli, Presidente del PAE - Tavolo di Imprenditoria Giovanile.