Salta al contenuto principale
foto4

foto2

foto3foto1

INSIEME,

troviamo soluzioni

 
comprimi barra di ricerca
 

Briciole di pane

Home / Strategie di vendita online per Neofiti: parti da 0? Ecco cosa fare

Scuola Ecommerce per l'Unione

Strategie di vendita online per Neofiti: parti da 0? Ecco cosa fare

Non è mai troppo tardi per pensare alla vendita online e sicuramente è meglio partire in ritardo piuttosto che ignorare il commercio elettronico.

12/11/2020

Chi si approccia per la prima volta al mondo dell’ecommerce e alla vendita online ha bisogno di alcuni suggerimenti per poter partire da 0. Come può fare un neofita di questo mondo a creare la sua piccola realtà e spostare parte o tutte le sue vendite online? Su cosa è opportuno concentrarsi all’inizio del proprio percorso? Vediamo subito alcuni suggerimenti e strategie per iniziare a vendere i propri prodotti online da 0.

 

Per iniziare a vendere i propri prodotti online occorrerà creare un ecommerce (negozio digitale) e predisporlo all’analisi dei dati degli utenti che lo visitano. Quindi come portare visitatori? Dai social, dal web, in modo organico o a pagamento, ci sono diverse strategie, più o meno costose.

 

Premesso abbiate già dei prodotti a disposizione, dovrete riuscire a capire quali fattori dei vostri prodotti incidano particolarmente nella mente del cliente e lo conducono al desiderio e poi all’acquisto. Mettetevi nei panni del cliente tipo del vostro prodotto e ragionate su quali aspetti potrebbero condurlo a comprarlo.

In fase di start-up, quando si è all’inizio, comprendere le esigenze del proprio cliente ideale è un aspetto importantissimo. Bisognerebbe proprio trovare il coraggio di arrivare a chiedere personalmente ai primi clienti del proprio prodotto come si sono trovati con l’esperienza di acquisto e con i prodotti stessi. Ciò potrà aiutarvi a capire eventuali errori nel vostro modo di vendere o leve da utilizzare per convertire sempre nuovi clienti (in casi di feedback positivi su determinati aspetti).

 

I primi steps per chi parte da 0 sono proprio questi: clienti e prodotti. Se avete già un prodotto vi interesserà testare vari modo per raggiungere i vostri clienti ideali, mentre se avete solo il settore di riferimento che vi interessa servire e quindi conoscete i vostri potenziali acquirenti vi interesserà ricercare o creare un prodotto per le loro esigenze. All’inizio non si ha bisogno di processi complicati.

Potete utilizzare piattaforme di analisi gratuite come Google Analytics o il Business manager di Facebook se deciderete di pubblicizzare gli annunci dei vostri ecommerce su Facebook e Instagram. Le piattaforme dovranno essere collegate al vostro ecommerce per studiare i dati e i comportamenti dei visitatori. All’inizio questi dati saranno i vostri punti di partenza su cui basare i vostri test.

Per chi parte da 0 è consigliabile concentrarsi sull’analisi e i test, successivamente arriverà l’occasione di perfezionare gli aspetti tecnici pratici, l’utilizzo di software o piattaforme pubblicitarie.

 

Partite sempre da questo presupposto: la cosa più importante in un ecommerce e in una qualsiasi attività di vendita è il cliente

Quindi la prima cosa di cui preoccuparsi è proprio dei suoi bisogni. Questa è la lezione numero uno per i neofiti che si approcciano alla vendita online da 0. 

 

13 punti fondamentali da sapere prima di aprire un ecommerce con Shopify

State cercando di aprire velocemente un ecommerce con Shopify per iniziare a vendere i vostri prodotti online? Aspettate! Avete controllato che tutte le funzionalità siano implementate correttamente prima di rendere pubblico il vostro sito/ecommerce? Molto spesso la fretta è cattiva consigliera, ecco perché prima di aprire ufficialmente un ecommerce su Shopify e quindi renderlo pubblico e fruibile dai vostri utenti è consigliabile fare un controllo finale su tutti gli aspetti chiave del sito. 

Ma quali sono questi aspetti chiave? Vi aiutiamo noi a trovarli elencando infatti 13 punti fondamentali da considerare prima di aprire il vostro negozio digitale.
 

  1. Aggiungete tutti i canali di vendita che volete e potete utilizzare: dalle piattaforme di vendita di terze parti ai social network, cosicchè sarete predisposti alla massima visibilità organica multicanale dei vostri prodotti.
  2. Aggiungete un dominio personalizzato prima di aprire il sito così da partire subito in modo professionale agli occhi degli utenti.
  3. Ri-controllate bene la fase di checkout del vostro ecommerce, un aspetto chiave del vostro funnel/percorso di vendita, il quale se non ottimizzato trasformerà con più difficoltà i semplici visitatori in clienti.
  4. Controllate di aver collegato bene tutte le pagine del vostro sito tra di loro. La navigazione è fluida? C’è un menù semplice da utilizzare e in grado di portare gli utenti a qualsiasi pagina del sito?
  5. Riguardate le vostre impostazioni di email marketing: ordini, follow-up, newsletters, carrelli abbandonati. Funziona tutto bene?
  6. Controlla che tutti i contenuti siano ottimizzati: articoli, foto e video pubblicati, si leggono e si vedono bene? Ciò compone l’esperienza utente sul sito ed ecco perché occorre dedicare attenzione anche a questi aspetti.
  7. Le immagini in particolare hanno bisogno di essere ridimensionate o sostituite causa sgranatura? O vanno bene così come le avete pubblicate?
  8. L’integrazione con Google Analytics e altri programmi di analisi dei dati è implementata correttamente? Controllate anche questo aspetto. 
  9. Controllate o create un Piano di Marketing per il sito che prevedi degli obiettivi propedeutici alla crescita del negozio digitale. Il marketing inteso come pubblicità digitale è un aspetto chiave poiché vi aiuterà a misurare l’andamento del pubblico in target che state portando al sito a pagamento.
  10. Impostate gli aspetti fiscali e di gestione dei corrieri.
  11. Controllate che il customers service sia implementato e pronto a prestare supporto ai clienti o visitatori.
  12. Analizzate per bene le app che avete deciso di scaricare nel tuo Store Shopify. Funzionano correttamente? Apportano valore a voi, alla conversione o all’esperienza degli utenti? Potete fare a meno di qualcuna? Ricordatevi sempre di testare varie app.
  13. Ultimo punto, ricordate di aggiungere tutte le informazioni relative alla fatturazione in quanto state operando un’attività commerciale.

Questi erano i 13 punti fondamentali da sapere prima di aprire un ecommerce con Shopify, vi consigliamo di controllare tutti questi aspetti prima di lanciare ufficialmente il vostro ecommerce.